Può un cane di piccola taglia essere un buon compagno di corsa?

Quando si parla di cani, sicuramente quelli di piccola taglia hanno diversi vantaggi e di norma sono i primi a trovare casa. Questi cagnolini non occupano molto spazio e possono benissimo vivere in una casa piccola o un appartamento, che invece potrebbe risultare troppo stretto per un cane più grande; inoltre le spese di mantenimento, di un cane di queste dimensioni, sono minori.

Occupando meno spazio, possono essere portati in molti più posti e se si stancano durante una passeggiata possono essere riportati a casa in braccio.

Tuttavia, i cani di piccola taglia hanno diverse limitazioni, ad esempio è necessario proteggerli e tenerli al sicuro da rischi che invece non sussistono con cani più grandi, senza tener conto che alcune razze non riescono neanche a tenere il passo del proprio padrone.

Questo ovviamente non riguarda tutte le razze di piccola taglia, molte però devono trotterellare solo per tenere il passo, ed è per questo che sono inclini a stancarsi prima. Questi cani generalmente hanno poca resistenza fisica.

Se sei una di quelle persone che ama correre o fare jogging, e che sta pensando di prendere un cane con cui correre e tenersi in forma, potresti chiederti se un cane piccolo sia una buona scelta, o se invece sarebbe più opportuno scegliere un cane grande con gambe lunghe, che riesca a tenere il passo senza alcun problema.

Ed è per questo che sorge spontanea la domanda: Può un cane di piccola taglia essere considerato un buon compagno di corsa? Continua a leggere per scoprire la risposta!

Riescono a tenere il passo?

La risposta a questa domanda dipende da una serie di fattori, e non tutti questi riguardano la taglia del cane. Prima di tutto, valuta il passo del cagnolino, ovvero: riesce tenere il passo della tua andatura senza stancarsi dopo pochi minuti, rimanere indietro, fare difficoltà o semplicemente mostrare segni di disagio? Questa è la prima cosa da accertare.

A seguire, tieni d’occhio come corre e gioca senza guinzaglio, ovvero: è pieno d’energia, vivace e felice di giocare e correre per mezz’ora, prima di avere bisogno di una pausa? È pronto ad andare a casa o invece potrebbe continuare per un’altra mezz’ora?

Devi anche tener conto della velocità della tua andatura e quanto tempo ci impieghi. Alcuni cani potrebbero trarre beneficio da una mezz’ora di corsa al giorno, ma non riuscire poi a resistere per molto di più, mentre altri cani potrebbero riuscire a reggere un’ora o anche più senza problemi. La tua velocità è un altro fattore importante, in particolar modo se intendi correre velocemente e per lunghe distanze, anche molti cani grandi potrebbero far fatica a starti dietro, mentre invece alcune razze piccole potrebbero riuscire a reggere un’ora senza nessun problema.

Un’altra cosa su cui è importante tu rifletta bene è il tipo di terreno su cui intendi correre. Come già saprai, se corri o pratichi jogging nella tua quotidianità, alcune superfici sono più indulgenti di altre. Sport intensi come la corsa o il jogging su strade o superfici difficili, affaticano le gambe e di conseguenza portano ad una stanchezza prematura, senza tener conto che aumentano il rischio di slogature e lesioni, e come vale per te questo vale anche per il cane. Correre o fare jogging sull’erba e sul terreno può ammortizzare, ma anche rendere difficile prendere velocità.

In fine, anche la forma fisica del tuo cane è importante, e anche un cane piccolo che potrebbe potenzialmente essere un buon compagno di corsa, necessita di essere abbastanza in forma da riuscire a tenere il passo. Questo significa che prima che sia pronto per una corsa dovrai lavorare sulla sua forma fisica, un po’ quello che serve anche a te!

Quali caratteristiche necessita un piccolo compagno di corsa?

Se stai cecando un cane di piccola taglia come compagno di corsa, alcune razze sono sicuramente migliori di altre. Cani molto piccoli, delicati e minuti che trotterellano per tener il passo e che non hanno una buona resistenza (come ad esempio il Chihuahua), raramente sono adatti per questo ruolo, come del resto le razze tarchiate, tranquille e sedentarie come ad esempio il Carlino.

Razze vivaci ed attive di natura e che hanno di conseguenza tanta energia, e cosa più importante, un’indole nel cercare di superare esercizi potenzialmente impegnativi, sono sicuramente un’ottima scelta. Per questo motivo, spesso la scelta si ricade su razze terrier che hanno una buona resistenza e sono vivaci. Il Jack Russell è una razza di piccola taglia molto versatile per quanto riguarda questi aspetti. Correre o fare jogging ogni giorno con un Jack Russell, permette al cane di fare tutta l’attiva di cui ha bisogno e che potrebbe essere difficile fargli fare al di fuori dello sport.

Il tuo cagnolino deve essere in forma, sano e adulto, non prossimo all’invecchiamento e di conseguenza un’età dove sta diventando sempre più mite. Se intendi prendere un amico a quattro zampe come compagno di sudate, questi avrà bisogno di essere addestrato a camminare e correre a comando, seguire gli ordini e dimostrare di avere un buon senso dell’orientamento.

Considerazioni per quando si corre o si fa jogging con un cane di piccola taglia

A prescindere dalla taglia del cane, cerca di monitorarlo nel momento della corsa o jogging e presta attenzione a tutti i segnali di fatica, disagio o lesioni varie. È importante che tu sia sempre preparato ad interrompere qualsiasi attività in base allo stato di salute del cane.

Inoltre devi pensare a come intendi riportare il cane a casa o a come chiedere aiuto, in caso dovesse farsi male e non riuscisse più ad andare avanti.

Ritornati a casa da una corsa o jogging, assicurati che il cane stia bene e che non si sia fatto male, cosa che in realtà dovresti fare ogni volta tornato a casa dopo un’uscita con il cane.

Finché scegli la razza giusta, ti adatti a loro, e ti assicuri che siano al sicuro e felici durante l’attività in questione, non c’è motivo perché un cane di piccola taglia non possa essere un ottimo compagno di corsa per tutta la vita.